Comparto scuola . Sciopero generale 27/11/2017 - Sindacato SAESE

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SICILIA – DIREZIONE GENERALE – PALERMO

Ai Dirigenti Ambiti Territoriali USR – Sicilia

Si trasmette per la massima diffusione fra le istituzioni scolastiche di propria competenza. Si pregano le SS.LL ad invitare i Diorigenti scolastici a ottemperare a quanto indicato nella nota allegata.

Il Funzionario

Tommaso Camilleri

Ufficio IV

Attachments:
Download this file (Sciopero del 27.11.2017.pdf)Sciopero del 27.11.2017.pdf[ ]219 kB

ANNULLAMENTO_SEMINARIO_CATANIA

udir logo2

 

 

 

 

Gentile Dirigente,

con la presente comunichiamo che il seminario Udir di Catania, previsto per il prossimo 23 novembre 2017, è stato annullato.

Ci scusiamo per l'imprevisto.

Cordialmente

Segreteria Udir

Comunicazione Sindacale - inserimento in GAE docenti ITP

 

I Diplomati ITP vanno Inseriti in GAE: Confermate le tesi Asset Scuola

I Diplomati ITP devono essere Inseriti in GAE, a sancirlo sono state le storiche pronunce giudiziarie 9234/17 e 6443/17 del Tar Lazio. Le tesi sostenute dal Sindacato Asset Scuola hanno centrato ancora una volta nel segno. Contro ogni pronostico è stato affermato il diritto dei Diplomati ITP ad entrare in GAE. Il Tar Lazio ha finalmente accolto le istanze avverso il D.M. N. 400 del 13 giugno 2017, nella parte in cui “non consente l’inserimento nelle citate graduatorie ad esaurimento dei docenti abilitati siccome muniti di diploma di istruzione superiore, titoli utili per l’accesso alle classi di concorso per gli insegnamenti di materie tecnico-pratiche di cui al D.P.R. 19/2016 e successive modificazioni ed integrazioni”. Dopo queste storiche Pronunce del Tar Lazio, la Direzione Nazionale del Sindacato Asset Scuola ha deciso di aprire i termini di adesione al Ricorso per l’Inserimento in Gae dei Diplomati ITP fino al Giorno 15 Dicembre 2017 (Data entro la quale la documentazione dovrà arrivare presso la sede Sindacale).

Fiduciosi delle recenti Pronunce favorevoli ottenute, invitiamo tutti coloro i quali non hanno ancora aderito a non perdere quest’ultima Straordinaria Occasione.

Per Partecipare al Ricorso al Tar del Lazio per l’Inserimento in Gae dei Diplomati ITP invia un’email ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure contattaci ai numeri 800864918 - 09841860572 – 09841576012 – 3894395607.

Seminario di aggiornamento Insegnanti di Religione Cattolica

Il giorno 25/11/2017 presso I.I.S. Carlo Gemmellaro di Catania si terrà un seminario di aggiornamento per gli Insegnanti di Religione Cattolica, come da allegata locandina e scheda di adesione.

 

Si invitano i Dirigenti Scolastici ad emanare apposita circolare per informare i docenti in oggetto.



F.to IL SEGRETARIO GENERALE
          Ferdinando Pagliarisi
Attachments:
Download this file (Locandina e Scheda adesione.pdf)Locandina e Scheda adesione.pdf[ ]352 kB

A PROPOSITO DELLA PRESCRIZIONE QUINQUENNALE DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

A PROPOSITO DELLA PRESCRIZIONE QUINQUENNALE DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

Come avevamo  già anticipato, da diverso tempo, è stata emanata dall’Inps la Circolare N. 169 del 15/11/5017, la quale sostituisce la N. 94 del 31/05/2017.

La nuova circolare chiarisce che il termine di prescrizione quinquennale, relativo ai contributi previdenziali che scadrà al 1° gennaio 2019, si applica solo agli insegnanti degli asili e delle primarie parificate iscritti alla Cassa previdenziale CPI ( Cassa per insegnati scuole primarie statali e parificate che non sono quelle paritarie )

Per quanto riguarda, invece, i restanti dipendenti pubblici,  stabilisce di “ applicare ai dipendenti pubblici iscritti alla CTPS il regime che prevede, in caso di intervenuta prescrizione del pagamento della contribuzione previdenziale per il decorso dei termini di legge, l’obbligo in capo al datore di lavoro, di sostenere l’onere del trattamento di quiescenza riferito ai periodi di servizio in cui è intervenuta la prescrizione medesima”.

In definitiva, non si applica ai dipendenti pubblici la prescrizione quinquennale, in quanto, comunque gli effetti della  prescrizione ricadono in capo al datore di lavoro che essendo quello pubblico, sarebbe comunque responsabile dei mancati versamenti, contrariamente a quelli delle scuole parificate che ricadono sui soggetti privati.

Tale chiarimento, comunque, non ci esime dal  partecipare agli incontri, già programmati, di formazione per accertare ed eventualmente variare le diverse posizione assicurative,  nei casi in cui ci siano delle situazioni incomplete e/o inesatte nell’estratto Inps.

Salvo Mavica, segretario generale territoriale UIL Scuola Città Metropolitana

Sei qui: Home Bacheca sindacale